martedì 22 ottobre 2013

LO STRANO CASO DEI POMODORINI CONAD:Giorno 2


Siamo al secondo giorno,che in realtà è il settimo. A questo punto un pomodorino biologico,diventerebbe molliccio,il colore rosso diverrebbe più scuro e probabilmente la superficie si mostrerebbe solcata da qualche grinza. I pomodorini Conad non mostrano neppure lontanamente alcun segno di cedimento.Sono ancora molto sodi,quasi duri,il loro colore è vivo e acceso e la loro superficie perfettamente liscia.

lunedì 21 ottobre 2013

LO STRANO CASO DEI POMODORINI CONAD: Giorno 1(*)

(*)Inizio il conto dei giorni dal su citato "Giorno 1",ma bisogna tuttavia precisare che,guardare l'etichetta sulla confezione,in realtà i pomodorini sono stati confezionati già sei giorni fa,quindi teoricamente questo sarebbe il "Giorno 7" ma per questioni di chiarezza e convenienza,inizierò il conteggio daccapo. Tuttavia alla fine del mio esperimento computerò anche i giorni che al momento non sto considerando.

venerdì 18 ottobre 2013

LO STRANO CASO DEI POMODORINI CONAD

Qualche mese fa,più o meno fine luglio,una delle mie ex coinquiline venne a casa.Doveva incontrare un suo amico e decise di invitarlo a cena. Una cena assolutamente complicata,a base di spinacine già pronte e pomodorini. 
Dopo aver cenato i due sgomberarono la cucina e la mia coinquilina si ritirò nei suoi alloggi. Il giorno seguente,in tarda mattinata,se ne andò lasciandomi nel lavello,immagino con estremo affetto ,i piatti che aveva utilizzato la sera prima,con annessi bicchieri,posate e pentole. Oltre a ciò lasciò anche una vaschetta di pomodorini che aveva acquistato dalla Conad,senza avere peraltro l'accortezza di riporli quantomeno nel frigorifero. 
Inutile descrivere il raptus d'ira che ebbi nel constatare che venivo,per l'ennesima volta trattata come la donna delle pulizie. Naturalmente mi rifiutai di pulire ciò che aveva lasciato e mi limitai a spostare piatti,bicchieri,pentole e pomodorini. In merito a questi ultimi devo precisare che li riposi sopra il frigorifero,e non dentro,unicamente per il fatto che se lei stessa non se ne preoccupava,non trovavo plausibile motivo per il quale mi sarei dovuta preoccupare io.
Ma al di la dell'atteggiamento poco simpatico della ragazza,vi fu un altra cosa che mi lasciò ben più amareggiata e sconcertata.
Avevo lasciato i pomodorini acquistati dalla Conad,sopra il frigorifero,esposti al caldo cocente ed asfissiante tipicamente sassarese. 
Ogni mattina,quando dovevo prendere qualcosa dal frigo,me li ritrovavo davanti quei pomodorini.Erano rossi,sodi e belli come se fossero stati appena colti.
Ogni giorno li osservavo con stupore.Non cambiavano mai. Rimanevano sempre uguali,sempre rossi,quasi fluorescenti,e sempre sodi,come appena colti....
Passarono giorni,che poi divennero settimane,e quei pomodorini acquistati dalla Conad restavano li,immobili,rossi.....parevano fissarmi con aria di sfida,pareva quasi volessero dirmi che loro stavano li,ancora rossi,ancora belli,ancora come appena colti....
Il 15 settembre,un altra coinquilina rientrò a casa dopo le vacanze estive. Uscita in cucina,osservò i pomodorini,infastidita forse perchè non si trovavano al loro posto. Domandò di chi fossero.
Guardai attentamente i pomodorini acquistati dalla Conad e l'unica cosa che riuscii a dire fu <<Sono li da un mese e mezzo....e guardali....sono ancora rossi,sodi,belli,come fossero appena colti>>
Quella,che non riusciva a capire il perchè di quella mia frase detta con tanto stupore,mi guardò con un mezzo sorriso,assecondandomi come si fa con uno scemo. E forse si,forse ce l'avevo pure la faccia da scema...ma...non riuscivo a spiegarmi COME quei pomodorini,esposti al caldo di agosto potessero essere ancora così...Non uno che si fosse rovinato,non uno che avesse cambiato colore,non uno che si fosse rammollito....cercavo una minima traccia di muffa,una mosca,un moscerino.......NIENTE. ASSOLUTAMENTE NULLA.
In un mese e mezzo,in estate,nulla era cambiato in quei pomodorini Conad,nè fuori,nè dentro. Mi decisi a buttare la scatola nel secchio della mondezza. Finì così quella strana vicenda dei pomodorini acquistati dalla Conad.
ho avuto modo di riflettere su questo singolare(o forse non tanto) caso dei pomodorini,e ora come ora,mi domando COSA DIAVOLO METTONO NEL NOSTRO CIBO?COSA MANGIAMO VERAMENTE?COSA PORTIAMO NEI NOSTRI TAVOLI A PRANZO E A CENA E A COLAZIONE E A MERENDA.......
Noi quel cibo lo paghiamo,e mi duole dirlo,ma i prezzi non sono neppure così bassi. I pomodorini,non sono tra le verdure più economiche....anzi....ma è sconvolgente pensare che paghiamo senza neppure sapere cosa mangiamo veramente. In che modo viene trattata la verdura,che prodotti chimici vengono utilizzati e quanti conservanti contiene.....certo è che i pomodori biologici di campo,non durano 45 giorni,neppure se messi in frigorifero.
Il fatto è che in generale,abbiamo talmente tante cose per la testa,che non abbiamo molto tempo per preoccuparci di ciò che ingeriamo.Ed è questo il problema. E se un giorno si scoprisse che i prodotti utilizzati per consentire una maggior durata dei nostri cibi,fossero estremamente dannosi?!
E' forse il caso che iniziamo a preoccuparci un pò anche di questo,e ad informarci,almeno per avere coscienza di ciò che portiamo sulle nostre tavole,di ciò che mangiamo noi,le nostre famiglie,i nostri figli....
Dal canto mio,ho deciso di acquistare una scatola di pomodorini Conad e scattare una foto ogni giorno,che pubblicherò nel mio blog,almeno per vedere quanto tempo passerà prima che i suddetti  possano essere valutati come ASSOLUTAMENTE NON COMMESTIBILI.